La linea di Sterilità

strumentazione strile
macchinario sterilizzazione

La linea di sterilità  è stata realizzata con particolare attenzione per rispondere alle norme vigenti e per offrire la massima garanzia di sicurezza.

 

Dopo l’utilizzo, lo strumentario viene posto in apposite vaschette di decontaminazione-disinfezione, risciacquato ed imbustato; segue un ciclo di sterilizzazione a vapore a 134° di 25 minuti. Lo sterilizzatore è del tipo più sofisticato attualmente esistente, di classe B; assicura quindi una sterilizzazione cosiddetta ‘profonda’ a vuoto frazionato, di tipo ospedaliero.

 

Esso è dotato di sofisticati meccanismi di autodiagnosi che provvedono a bloccare il ciclo di sterilizzazione in caso di anomalie della macchina.


Per maggiore sicurezza ogni ciclo di sterilizzazione subisce un ulteriore doppio controllo: l’indicatore di sterilità all’interno della busta che l’addetta provvede a verificare ed archiviare e lo scontrino di avvenuta sterilizzazione che la macchina rilascia alla fine di ogni ciclo. In questo modo tutti i cicli sono registrati, a garanzia dell’utente e degli operatori sanitari.


Le procedure di asepsi utilizzate durante le sedute operative, quelle di decontaminazione-disinfezione e di sterilizzazione dello strumentario, i sistemi di controllo di ogni procedura, sono da anni codificati e scritti in precisi ordini di servizio, aggiornati sulla base delle più recenti acquisizioni, così da ridurre a zero il rischio di infezioni crociate.

Share by: